Biscotti ripieni – Julia Glass

Biscotti ripieni – Julia Glass 

Biscotti ripieni

” George, riluttante, era alle prese con le tre carote baby che Greenie gli aveva imposto in cambio di un biscotto ripieno a forma di cuore ( un avanzo della scorta di san Valentino appena scongelato dal freezer).” 

I dolci ingredienti del destino, Julia Glass

Il giorno più romantico dell’anno!

San Valentino è il giorno più dolce dell’anno, ci si scambiano regali di tutti i tipi, cioccolatini, biscotti, fiori e altri pensieri dedicati alle persone che amiamo.
Non tutti sanno però, che questa celebrazione ha origini molto antiche.
Febbraio nell’antica Roma era il mese della rinascita e per rendere omaggio al dio pagano Luperculus, ogni anno i nomi degli uomini e delle donne che lo veneravano venivano messi dentro un’urna, mescolati e un bambino poi, estraeva le coppie che dovevano vivere assieme per un anno.
Ai giorni nostri le tradizioni per festeggiare San Valentino sono tantissime.
In Inghilterra si usa spedire dei bigliettini chiamati “Valentine” dedicati alla persona amata restando però in anonimato.
In Giappone invece, è la donna che deve regalare dei cioccolatini  alla persona amata o agli amici e il mese successivo, il 14 marzo sarà l’uomo a ricambiare il gesto con dei cioccolatini bianchi.
La tradizione giapponese è simile a quella della Corea del Sud solo che, il 14 aprile chi non ha ricevuto nulla né il 14 febbraio né il 14 marzo, deve recarsi in un ristorante per mangiare noodles conditi con della chunjang (una particolare salsa di colore nero a base di soia e dadini di carne) e lamentarsi della propria solitudine.
Diverse sono le usanze per l’America e la Finlandia che festeggiano questo giorno con la famiglia e i propri amici. 

 

Pasta frolla ricetta di LuCake: http://lucake.altervista.org/pasta-frolla/

Per questi biscotti ho utilizzato la ricetta di LuCake per la pasta frolla, non delude mai e tutti sono sempre soddisfatti del risultato ottenuto!

Ingredienti per 15 biscotti:
250 gr di burro a temperatura ambiente
180 gr di zucchero

4 tuorli
400 gr di farina
q.b scorza di limone
q.b vaniglia

Preparazione:
In una planetaria aggiungi il burro tagliato a pezzetti, lo zucchero, gli aromi e i tuorli. Lavora gli ingredienti fino a quando non si saranno ben amalgamati. Aggiungi poi la farina e continua a lavorare la frolla. Quando la farina si sarà assorbita avvolgi l’impasto con della pellicola e lascialo riposare in frigo per 30 minuti.

 

Ho farcito i biscotti in due modi, con la marmellata ai frutti di bosco, trovate la ricetta qui : https://cucinaretralerighe.netsons.org/sandwich-con-burro-di-arachidi-e-marmellata-stephen-king/
e con le mele, per il ripieno alle mele basta seguire questa ricetta: 

Ripieno alle mele:

2 mele golden
2 cucchiai di marmellata di pesche

30 gr di burro 
succo di un limone 
2 cucchiai di zucchero 
q.b cannella 

Preparazione: 

Pulisci le mele eliminando la buccia e tagliandole poi a dadini. Riponile in una padella assieme agli altri ingredienti e cucinale per circa 10 minuti fino a quando l’acqua non si sarà asciugata.

Trascorso il tempo di riposo della frolla stendila con il mattarello  su una spianatoia con un po’ di farina. Utilizzando la formina tagliabiscotti che preferisci ricava i tuoi biscotti e disponili in una leccarda rivestita con della carta da forno.
Per il cuor di mela basterà  disporre al centro del primo disco le mele cotte e richiudere il biscotto con un altro disco di frolla. Ti consiglio di incidere leggermente la pasta in modo da far fuoriuscire i liquidi durante la cottura.
Per i biscotti alla marmellata, chiamati anche occhio di bue, dovrai creare un buco più piccolo al centro di uno dei due stampi di frolla, utilizzando una formina di dimensioni più piccole di qualche centimetro.
Cucina i biscotti a 180°C per circa 15 minuti.
Quando saranno freddi metti un cucchiaino di marmellata o nutella sulla base intera di biscotto e riponi sopra la parte forata.
Cospargi i tuoi biscotti con dello zucchero a velo e servili con del tè caldo! 

Biscotti ripieni

Biscotti ripieni

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *